Cerca nei Posts:
Ricerca avanzata
Sottoscrivi Feeds
RSS | ATOM | RDF
Seguici
su Facebook

Archivi dei Posts

Archivio: tutti i post pubblicati nel 2013 [post 2013]

AZZARDO E LAVORO

QUANDO SI PARLA DI CONTRASTO AL GIOCO D'AZZARDO, I POLITICI RISPONDONO CHE LA PRIORITÀ IN ITALIA È COSTITUITA DAL LAVORO. MA PARLANDO DI AZZARDO, NON SI PARLA ANCHE DI LAVORO?


 Buone notizie per i monopoli e per il comparto del gioco d'azzardo tutto.

L'Istat ha diffuso i dati relativi alla disoccupazione, rilevati a novembre 2013.

La disoccupazione ha raggiunto il 12,7%, in crescita rispetto ottobre dello stesso anno e a novembre 2012. Ma il dato davvero di buon auspicio per gli operatori dell'azzardo è quello relativo alla disoccupazione giovanile, che ha raggiunto il 41,6%, anche questo dato in crescita rispetto a ottobre 2013 e novembre 2012, rispetto a cui marca un + 4%.

Come risponde lo Stato?

Con una politica del lavoro che offra finalmente prospettive, che consenta a giovani e non di riappropriarsi della capacità di progettare il proprio futuro? No, troppo banale, offre addirittura sogni.

Attraverso i monopoli, introduce due nuove lotterie istantanee, per quelli che non hanno vinto un premio alla lotteria Italia.

Il nuovo "Maxi Miliardario", da venti euro a biglietto e "Turista per 10 anni", il cui biglietto costa due euro.

Da una parte, associazioni, Comuni, partirti politici avviano la raccolta di firme per la presentazione di proposte di legge di iniziativa popolare in materia di contrasto al gioco d'azzardo, dall'altra, con silenziosa e alacre operosità, i monopoli lavorano per dare ai giovani e agli italiani tutti concreti strumenti per affrontare e battere la crisi: il gioco d'azzardo.

Qual'è il disoccupato così ingenuo e sprovveduto che non riuscendo a diventare "mega turista per sempre" o "turista per sempre" non si acconterebbe di diventare almeno "Turista per dieci anni"?




Postato il 09/01/2014 10:35 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 6643 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: gioco d'azzardo - gratta e vinci - lotterie istantanee - lavoro - disoccupazione

BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO!

I MONOPOLI CI AUGURANO BUONE FESTE A MODO LORO, IMMETTENDO SUL MERCATO UNA MAREA DI BIGLIETTI GRATTA E VINCI RELATIVI A DUE NUOVE LOTTERIE ISTANTANEE


 Babbo Natale, anche quest'anno, porta biglietti delle lotterie istantanee a tutti, grandi e piccini.

Come al solito, nel silenzio generale, ci pensano i monopoli a fare un regalino di Natale agli italiani: due nuove lotterie gratta & vinci, indette a dicembre con due decreti firmati dal vice direttore dell'ADM, responsabile dei Monopoli e presidente dell'osservatorio costituito per "valutare le misure più efficaci per contrastare la diffusione del gioco d'azzardo e il fenomeno della dipendenza grave" (*). Quella non grave evidentemente è tollerata.

"Nuovo Miliardario" e "Nuovo Mega Miliardario", giusto per richiamare il successo di due lotterie istantanee ormai datate.

La novità (?) è rappresentata dal numero di biglietti che le due lotterie distribuiscono come primo lotto, in totale 220.560.000 ; 142.560.000 il Nuovo Miliardario, da cinque euro, e "solo" 78.000.000 il Nuovo Mega Miliardario, da dieci euro . La crisi impone delle restrizioni.

Quasi quattro biglietti per ogni italiano, compresi lattanti e ultracentenari, solo come primo lotto, ma sicuramente ne seguiranno molti altri, almeno finché la disoccupazione sarà oltre il 12% e quella giovanile resterà oltre il 40%.

Il meccanismo di gioco è la solita trappola scellerata: pochissimi premi veri, come specchietto per le allodole e un mare di biglietti con premi pari al costo della giocata o pochi spiccioli di più, per riprovarci subito, spingendo a giocare ancora, ... per vincere facile.

Nel Nuovo Miliardario su 142.560.000 biglietti ci sono 27 premi da 500.000,00 euro, ma 42.768.000 premi da cinque euro e 11.790.900 da dieci euro .

Dal testo della proposta di legge elaborato dal comitato ristretto istituito all'interno della Commissione affari sociali: "Sono considerati affetti da gioco d'azzardo patologico, in conformità a quanto definito dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), i soggetti che presentano sintomi clinicamente rilevanti legati alla perdita di controllo sul proprio comportamento di gioco, con evidente coazione a ripetere e con condotte compulsive tali da arrecare danno alla loro personalità , assimilabile ad altre dipendenze, quali la tossicodipendenza e l'alcolismo" .

Come in un gioco di prestidigitazione. mentre l'attenzione viene catturata dalla proposizione di progetti di legge che non avranno alcuna influenza vera sul fenomeno, si continua a perseguire in tema di gioco d'azzardo, nell'indifferenza cinica e interessata di molti, una strategia subdola e dannosissima.

Buone Feste a tutti.

(*) Decreto legge Balduzzi

Postato il 17/12/2013 17:46 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 7466 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: lotterie istantanee - gratta e vinci - monopoli - ludopatia - GAP

GIOCO D'AZZARDO E LEGALITÀ

IL GIOCO D'AZZARDO GESTITO DAI MONOPOLI DOVREBBE ESSERE CARATTERIZZATO DA UNA ASSOLUTA LEGALITÀ, INTESA COME OSSERVANZA DELLA LEGGE CHE REGOLA LA MATERIA, ASSICURANDO AI GIOCATORI PIENA TUTELA DEI LORO DIRITTI. MA E'DAVVERO COSÌ?


 La legge di riferimento nella disciplina del gioco d'azzardo è senza dubbio il decreto legge Balduzzi, convertito in legge 7 novembre 2012, n. 189, che ha introdotto alcune prescrizioni, a tutela della salute dei giocatori.

L'avvertimento sul rischio dipendenza , con una formula chiara, breve e comprensibile, tipo "il gioco d'azzardo può causare dipendenza patologica" è stato in un primo momento veicolato dal seguente messaggio "giocare troppo può causare dipendenza patologica ". Aggiungendo un aggettivo, "troppo", cambiava completamente il senso e il significato del messaggio stesso, privandolo di ogni effetto deterrente. Solo a seguito delle nostre proteste il messaggio è stato modificato.

L'obbligo delle formule di avvertimento sul rischio dipendenza sui biglietti decorre dal primo gennaio 2013, ma i monopoli non lo rispettano, limitandolo solo alle nuove lotterie istantanee, senza che nella legge ci sia alcun elemento a favore della tesi.

Da settembre a dicembre 2012, vengono indette 4 nuove lotterie istantanee, una addirittura con decorrenza dal 31 dicembre, che distribuiscono sul mercato, anche nel 2013, ben 117.360.000 biglietti, senza alcun avvertimento sul rischio salute.

In base ad un nostro esposto, quattro Procure della Repubblica stanno indagando, ipotizzando tre diversi reati, per accertare eventuali responsabilità penali nel comportamento denunciato.

Sempre a tutela della salute dei giocatori, la legge obbliga i monopoli a indicare le probabilità di vincita sui biglietti dei gratta & vinci o, in mancanza di spazio, sul sito.

Il divieto di gioco ai minori di età, l'avvertimento sul rischio dipendenza e l'indicazione di consultare il sito per informarsi sulle probabilità di vincita sono poste sul retro del biglietto, scritte con carattere piccolissimo e praticamente invisibili. La denuncia di questi aspetti all'AGCM è in attesa di risposta.

Non solo i monopoli non inseriscono sul biglietto le probabilità di vincita, come la legge prescrive, pure essendo possibile, ma sul sito vengono indicate in modo ingannevole, eludendo la norma.

Solo per i gratta & vinci viene indicata la "probabilità" di vincere un premio qualsiasi, senza distinguere tra le varie categorie di premi, come invece accade per tutti gli altri giochi. Così che, a titolo di esempio, nella lotteria "Natale in Famiglia" la probabilità di vincita, sul sito viene indicata come "una su 3,32 biglietti" , senza precisare che la probabilità di vincere uno dei tre premi da 200.000,00 euro è di ... una su 12.800.000 biglietti , che è l'informazione che la legge vuole venga data ai giocatori.

Siamo sicuri che il gioco pubblico con vincite in denaro gestito dai monopoli sia "legale"?

Postato il 05/12/2013 10:35 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 6970 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: gioco d'azzardo - legalità - rischio dipendenza - lotterie istantanee - gratta e vinci - probabilità di vincita

PERICOLOSITÀ DEI GIOCHI D'AZZARDO E AZIONI DI CONTRASTO

Il metro con cui si misura la pericolosità sociale e per la salute del gioco d'azzardo è quello dell'interesse economico. Probabilmente è questo il motivo per cui il contrasto al gioco d'azzardo non risulta sempre efficace.


 Oggi la lotta al gioco d'azzardo inquadra come obiettivo primario le slot machine e una delle azioni più accreditate per combatterle sembra essere quella che propone di allontanae di poche centinaia di metri dai luoghi c.d. sensibili le (nuove) sale gioco che le ospitano.

Personalmente non ho una grande fiducia nell'efficacia deterrente che potrebbe avere il semplice allontanamento delle (nuove) sale gioco da scuole o luoghi di culto. Per combattere efficacemente e concretamente il fumo, nessuno propose di ... spostare di qualche metro i tabaccai.

Molti Sindaci, però, sembrano ritenere questa come una sorta di panacea contro il gioco d'azzardo, insieme all'altra misura pure invocata a gran voce, di un trasferimento in favore dei Comuni della potestà autorizzativa in materia di apertura di nuove sale.

Nella foga di colpire le slot machine, che sicuramente rappresentano un fenomeno pericolosissimo e dannosissimo per la salute, spesso viene posta poca attenzione ad altri giochi d'azzardo, egualmente pericolosi.

Ci riferiamo agli "innocenti" gratta e vinci, che con il loro look rassicurante, il loro appeal amichevole e il loro basso profilo di allarme che riescono a suscitare rappresentano la seconda voce di spesa degli italiani per giochi di azzardo, con oltre 8.000 milioni di euro spesi nei primi dieci mesi del 2012 .

Sappiamo che ci sono circa 400.000 slot, ma nessuno sa quanti biglietti gratta e vinci ci siano sul mercato (due, tre miliardi?), nessuno è in grado di dire realmente per quali premi si stia giocando acquistando un biglietto, le 48 lotterie attive hanno tutte una struttura premi che sembra avere l'unica funzione di spingere a giocare, con milioni di premi di pochi spiccioli, da rigiocare subito e rarissimi premi significativi, con la funzione di specchietto per le allodole. Tutti possono immaginare le conseguenze sul rischio dipendenza di questo meccanismo .

Ciò nonostante tutti li amano, regalandoli anche ai nipotini per Natale, per offrire loro la possibilità di un futuro da "mega turista per sempre" o da "maxi miliardario", consumandoli come se fossero bruscolini, invece che prodotti pericolosi per la salute.

Anche i monopoli li considerano tutto sommato innocui, tanto che non hanno neppure ritenuto di osservare l'obbligo informativo posto dal decreto Balduzzi, immettendo sul mercato nel 2013 decine di milioni di biglietti sprovvisti delle formule di avvertimento sul rischio dipendenza che il loro acquisto comporta.

Sul fatto stanno indagando ben quattro Procure della Repubblica, ovviamente nel totale silenzio dei media, perché in fondo i gratta e vinci sono così carini, rassicuranti, innocui, non sono pericolosi come le slot machine.


Postato il 11/11/2013 16:48 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 7646 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: slot machine - gratta e vicni - lotterie istantanee - decreto Balduzzi - rischio dipendenza

Pag. 1 di 7
  • "IL NEMICO PUBBLICO N. 1"
    07/09/2017 15:17

    IL GIOCO D'AZZARDO, DEFINITO IPOCRITAMENTE "GIOCO CON VINCITE IN DENARO", RAPPRESENTA ORMAI UNA VERA EMERGENZA NAZIONALE, UNO DEI PIÙ GRAVI ATTENTATI ALLA VITA DELLE PERSONE, COMPRESA LA SALUTE

  • "TI PIACE VINCERE FACILE? "
    31/08/2017 16:15

    I "NUMERI" SVELANO LE RAGIONI DEL SUCCESSO DELLE LOTTERIE ISTANTANEE MA ANCHE DELLA LORO PERICOLOSITÀ

  • "G&V: IL KILLER SILENZIOSO"
    24/08/2017 11:20

    IL GIOCO D'AZZARDO, IN GENERALE, E I GRATTA E VINCI, IN PARTICOLARE, SONO COME L'IPERTENSIONE ARTERIOSA, UN KILLER SILENZIOSO DI CUI SI SOTTOVALUTA IL PERICLO FINO A CHE NON E' TROPPO PTARDI

  • "IL MILIARDARIO"
    18/08/2017 09:21

    IL BIGLIETTO DEL G&V "IL MILIARDARIO" RAPPRESENTA UN PERFETTO "CATALOGO" DEGLI INGANNI NASCOSTI NELLE LOTTERIE ISTANTANEE

  • "IL GIOCO D'AZZARDO PIÙ INSIDIOSO CHE CI SIA"
    27/07/2017 09:28

    I GRATTA & VINCI SONO IL GIOCO D'AZZARDO PIÙ INSIDIOSO CHE CI SIA SUL MERCATO, CAPACI DI TRASCINARE CHIUNQUE VERSO LA DIPENDENZA

  • "PICCOLE VINCITE: L'ILLUSIONE CHE PORTA AL DISASTRO"
    21/07/2017 10:37

    PER FARE PREVENZIONE E CONTRASTARE IL PERICOLO DI GAP, I MONOPOLI DOVREBBERO MODIFICARE LA STRUTTURA PREMI DEI GIOCHI CON VINCITE IN DENARO

  • "AZZARDO E DIPENDENZA"
    13/07/2017 15:03

    IL VERO FATTORE CRITICO DI SUCCESSO DEL BUSINESS DEL GIOCO D'AZZARDO È LA DIPENDENZA

  • "L'ILLEGALITÀ DELL'AZZARDO LEGALE"
    06/07/2017 16:08

    LA PROBABILITÀ DI VINCITA DEI PREMI DELL'ULTIMA LOTTERIA ISTANTANEA NON VIENE INDICATA NEPPURE SUL SITO DEI MONOPOLI

created by: Paolucci Simone