Cerca nei Posts:
Ricerca avanzata
Sottoscrivi Feeds
RSS | ATOM | RDF
Seguici
su Facebook

Archivi dei Posts

Ricerca per tag: 'legalitÓ'

UNA NUOVA LEGGE SULL'AZZARDO

QUESTO POST È DEDICATO A "QUELLI CHE NON CI SONO LE NORME, OH YES"


 Per molti una nuova normativa sul gioco d'azzardo è indispensabile per operare una efficace azione di contrasto al fenomeno e, di conseguenza, viene invocata a gran voce.

Noi ci permettiamo di dissentire, almeno in parte. Non neghiamo in via di principio l'utilità di una regolamentazione del settore gioco d'azzardo in cui far prevalere, o almeno considerare, gli interessi dei giocatori (sociali, economici, sanitari) invece che esclusivamente quelli della "filiera".


CONTINUA A LEGGERE

Postato il 28/01/2015 17:38 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 3247 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: gioco d'azzardo - gratta & vinci - legalità - legge delega fiscale

UNA NUOVA LEGGE SULL'AZZARDO

QUESTO POST È DEDICATO A "QUELLI CHE NON CI SONO LE NORME, OH YES"


 Per molti, una nuova normativa sul gioco d'azzardo è indispensabile per operare una efficace azione di contrasto al fenomeno e, di conseguenza, la invocano a gran voce.

Noi ci permettiamo di dissentire, almeno in parte. Non neghiamo in via di principio l'utilità di una nuova regolamentazione del settore in cui far prevalere, o almeno considerare gli interessi dei giocatori (sociali, economici, sanitari) invece che esclusivamente quelli della "filiera".

Detto questo, tuttavia, osserviamo che una legge sul gioco d'azzardo c'è già, anzi ce ne sono diverse, il problema è la loro osservanza.

Il comma 4 bis dell'articolo 7 della legge 189/2012, che ha convertito il D.L. Balduzzi, prescrive "La pubblicità dei giochi che prevedono vincite in denaro deve riportare in modo chiaramente visibile la percentuale di probabilità di vincita che il soggetto ha nel singolo gioco pubblicizzato ". Guardando l'allegato 1, estratto da un settimanale ad alta tiratura, si potrà verificare il grado di rispetto della norma citata.

Il comma 5 obbliga ad indicare anche sui gratta & vinci le probabilità di vincita. Come si potrà constatare dall'allegato 2, nonostante ce ne sia la possibilità e lo spazio, sui biglietti questa indicazione non compare.

I sostenitori del "civuolaltro" eccepiranno che si tratta di questioni di poco conto. Ebbene ad essi ricordiamo che la mancata osservanza riguarda norme dettate a tutela della salute dei giocatori e che se non vengono osservate queste, considerate di scarso conto, immaginiamoci quelle di maggiore importanza, che dovessero essere introdotte da una nuova legge.

In realtà, la legalità, perché di questo di tratta, è una attitudine e una abitudine mentale, che si esprime in gesti concreti.

Comunque la nuova legge è in arrivo. Come previsto dalla legge delega in materia fiscale, il governo dovrà emettere a breve un decreto legislativo in materia di giochi.

Per quanto riguarda la pubblicità, di cui molti "auspicano " il divieto totale, la legge delega fissa il principio che sarà vietata nelle trasmissioni radiofoniche e televisive, "nel rispetto dei principi sanciti in sede europea relativi alla tutela dei minori", ma solo quella relativa ai "giochi con vincita in denaro che inducono comportamenti compulsivi".

Per gli adulti non ci saranno limiti alla esposizione pubblicitaria e, comunque, occorrerà determinare quali siano i "giochi con vincite in denaro che inducono comportamenti compulsivi". Ho timore che, escludendo i giochi d'azzardo offerti dai monopoli, per definizione "legali e responsabili " si arriverà a vietare solo la pubblicità del gioco d'azzardo illegale, consentendola comunque sulla stampa e con altri mezzi.

La legalità si realizza attraverso il rispetto delle norme esistenti, non con l'introduzione di una nuova normativa, tra l'altro facilmente eludibile .

Allegati:


Postato il 28/01/2015 17:29 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 1506 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: gioco d'azzardo - gratta e vinci - legalità

GIOCO D'AZZARDO E LEGALITÀ

IL GIOCO D'AZZARDO GESTITO DAI MONOPOLI DOVREBBE ESSERE CARATTERIZZATO DA UNA ASSOLUTA LEGALITÀ, INTESA COME OSSERVANZA DELLA LEGGE CHE REGOLA LA MATERIA, ASSICURANDO AI GIOCATORI PIENA TUTELA DEI LORO DIRITTI. MA E'DAVVERO COSÌ?


 La legge di riferimento nella disciplina del gioco d'azzardo è senza dubbio il decreto legge Balduzzi, convertito in legge 7 novembre 2012, n. 189, che ha introdotto alcune prescrizioni, a tutela della salute dei giocatori.

L'avvertimento sul rischio dipendenza , con una formula chiara, breve e comprensibile, tipo "il gioco d'azzardo può causare dipendenza patologica" è stato in un primo momento veicolato dal seguente messaggio "giocare troppo può causare dipendenza patologica ". Aggiungendo un aggettivo, "troppo", cambiava completamente il senso e il significato del messaggio stesso, privandolo di ogni effetto deterrente. Solo a seguito delle nostre proteste il messaggio è stato modificato.

L'obbligo delle formule di avvertimento sul rischio dipendenza sui biglietti decorre dal primo gennaio 2013, ma i monopoli non lo rispettano, limitandolo solo alle nuove lotterie istantanee, senza che nella legge ci sia alcun elemento a favore della tesi.

Da settembre a dicembre 2012, vengono indette 4 nuove lotterie istantanee, una addirittura con decorrenza dal 31 dicembre, che distribuiscono sul mercato, anche nel 2013, ben 117.360.000 biglietti, senza alcun avvertimento sul rischio salute.

In base ad un nostro esposto, quattro Procure della Repubblica stanno indagando, ipotizzando tre diversi reati, per accertare eventuali responsabilità penali nel comportamento denunciato.

Sempre a tutela della salute dei giocatori, la legge obbliga i monopoli a indicare le probabilità di vincita sui biglietti dei gratta & vinci o, in mancanza di spazio, sul sito.

Il divieto di gioco ai minori di età, l'avvertimento sul rischio dipendenza e l'indicazione di consultare il sito per informarsi sulle probabilità di vincita sono poste sul retro del biglietto, scritte con carattere piccolissimo e praticamente invisibili. La denuncia di questi aspetti all'AGCM è in attesa di risposta.

Non solo i monopoli non inseriscono sul biglietto le probabilità di vincita, come la legge prescrive, pure essendo possibile, ma sul sito vengono indicate in modo ingannevole, eludendo la norma.

Solo per i gratta & vinci viene indicata la "probabilità" di vincere un premio qualsiasi, senza distinguere tra le varie categorie di premi, come invece accade per tutti gli altri giochi. Così che, a titolo di esempio, nella lotteria "Natale in Famiglia" la probabilità di vincita, sul sito viene indicata come "una su 3,32 biglietti" , senza precisare che la probabilità di vincere uno dei tre premi da 200.000,00 euro è di ... una su 12.800.000 biglietti , che è l'informazione che la legge vuole venga data ai giocatori.

Siamo sicuri che il gioco pubblico con vincite in denaro gestito dai monopoli sia "legale"?

Postato il 05/12/2013 10:35 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 6972 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: gioco d'azzardo - legalità - rischio dipendenza - lotterie istantanee - gratta e vinci - probabilità di vincita

LEGGE E LEGALITÀ

MI CHIEDO SE PER L'AFFERMAZIONE DEL PRINCIPIO DI LEGALITÀ IN UNA SOCIETÀ SIA SUFFICIENTE L'EMANAZIONE DI UNA LEGGE O SIA NECESSARIO ANCHE CHE QUELLA LEGGE VENGA OSSERVATA


 L'introduzione di una legge, cioè di un corpo di regole poste democraticamente, rappresenta un primo passo sulla via dell'affernazione di un principio di legalità. Una società senza regole è inimmaginabile.

Ma per la piena realizzazione di tale principio è necessario che quelle regole vengano osservate da tutti quelli a cui spetta, senza furberie o, peggio, elusioni.

Nel settore dei giochi pubblici con vincite in denaro, il principio di legalità, inteso come osservanza del quadro di diritto, non può dirsi certo vigente.

1) Dal 1° gennaio 2013 la pubblicità e i biglietti dei giochi con vincite in denaro devono contenere formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica del gioco (esempio aams: "il gioco può creare dipendenza").

Per alcuni operatori del comparto l'avvertimento "il gioco può creare dipendenza " è diventato "giocare troppo può creare dipendenza ", che vuol dire un'altra cosa. Un esempio lampante di un'adesione meramente formale e ipocrita alla legge, violandola di fatto, al fine di ottenere un risultato vietato.

2) L'obbligo di avvertire i giocatori del rischio di dipendenza, dove inserito, è "nascosto" sul retro dei biglietti delle lotterie istantanee, con un carattere microscopico e senza alcuna evidenza grafica. Un altro esempio di elusione della legge, fingendo di osservala. Pensate all'evidenza grafica e visiva dell'avvertimento sui pericoli del fumo sui pacchetti di sigarette.

3) Secondo i Monopoli l'obbligo di avvertimento riguarderebbe solo le nuove lotterie, indette a far tempo dal 1° gennaio 2013 (due su quarantadue). Così però si lasciano in circolazione centinaia di milioni di biglietti che non rispettano tale obbligo, senza neppure sapere fino a quando saranno venduti e quante nuove persone si saranno nel frattempo ammalate.

Tutte le furbizie, le elusioni, le violazioni dette sopra sono state denunciate all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e alla Procura della Repubblica; ottenere una risposta a queste denunce rappresenterebbe un passo significativo verso l'affermazione di un principio di legalità nel settore.




Postato il 03/04/2013 17:40 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 4512 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: Gratta e Vinci - lotterie istantanee - dipendenza - GAP - formule di avvertimento - biglietti lotterie istantanee - legalità

Pag. 1 di 1
  • "IL NEMICO PUBBLICO N. 1"
    07/09/2017 15:17

    IL GIOCO D'AZZARDO, DEFINITO IPOCRITAMENTE "GIOCO CON VINCITE IN DENARO", RAPPRESENTA ORMAI UNA VERA EMERGENZA NAZIONALE, UNO DEI PIÙ GRAVI ATTENTATI ALLA VITA DELLE PERSONE, COMPRESA LA SALUTE

  • "TI PIACE VINCERE FACILE? "
    31/08/2017 16:15

    I "NUMERI" SVELANO LE RAGIONI DEL SUCCESSO DELLE LOTTERIE ISTANTANEE MA ANCHE DELLA LORO PERICOLOSITÀ

  • "G&V: IL KILLER SILENZIOSO"
    24/08/2017 11:20

    IL GIOCO D'AZZARDO, IN GENERALE, E I GRATTA E VINCI, IN PARTICOLARE, SONO COME L'IPERTENSIONE ARTERIOSA, UN KILLER SILENZIOSO DI CUI SI SOTTOVALUTA IL PERICLO FINO A CHE NON E' TROPPO PTARDI

  • "IL MILIARDARIO"
    18/08/2017 09:21

    IL BIGLIETTO DEL G&V "IL MILIARDARIO" RAPPRESENTA UN PERFETTO "CATALOGO" DEGLI INGANNI NASCOSTI NELLE LOTTERIE ISTANTANEE

created by: Paolucci Simone