Cerca nei Posts:
Ricerca avanzata
Sottoscrivi Feeds
RSS | ATOM | RDF
Seguici
su Facebook

Archivi dei Posts

TANTO SE NON LO FACCIO IO, CI PENSA QUALCUN ALTRO.

SIAMO SICURI CHE LA MOSSA ARGOMENTATIVA ILLUSTRATA NEL TITOLO ABBIA UNA VALIDITÀ ASSOLUTA O MERITA DI ESSERE MESSA IN DISCUSSIONE?


 Il gioco d'azzardo , normalmente vietato, in Italia può essere esercitato solo dallo Stato , o direttamente o attraverso suoi concessionari. La giustificazione che si fornisce a tale scelta è che se non lo gestisse lo Stato, il gioco d'azzardo cadrebbe in mano alle mafie, il che sarebbe peggio, anche perché la criminalità organizzata non darebbe alcuna garanzia di correttezza e responsabilità nel suo esercizio.

Insomma, la logica è: la mia azione può essere considerata reprensibile, ma se non la compio io, la compirà qualcun altro e la conseguenza negativa si verificherà comunque .

Quella che precede è una mossa argomentativa di sicuro effetto e molto utilizzata, anche e forse soprattutto quando si ha qualcosa da perdere a non compiere l'azione discutibile, o si ha qualcosa da guadagnare a compierla .

I dipendenti dall'azzardo, ammalati di GAP, sono oggi in Italia ottocentomila, e tre milioni le persone che rischiano di ammalarsi. E allora? Siamo sicuri che la scelta giusta sia quella di una gestione diretta del gioco d'azzardo da parte dello Stato, e non piuttosto una concreta azione di prevenzione e repressione verso il gioco d'azzardo illegale.

Come in un numero di prestidigitazione, l'argomento ci inganna distogliendo il nostro sguardo dalla mano che esegue il trucco.

E già, perché nonostante si cerchi di far credere il contrario, anche il gioco d'azzardo legale, quello che si gioca responsabilmente, organizzato dallo Stato, nuoce alla salute e crea povertà e disperazione, alimentando l'illusione di una ricchezza irraggiungibile.

Le azioni dovrebbero essere giudicate in relazione al contributo che forniscono per fare del mondo un posto migliore, non in base a mosse argomentative ingannevoli .

Immaginiamo che alcuni nostri amici siano intenzionati a compiere un omicidio e non ci sia modo di dissuaderli. Se l'omicidio lo compiamo noi, siamo senza colpa, perché tanto qualcuno lo avrebbe commesso comunque?

L'idea è ovviamente assurda, eppure è esattamente la logica utilizzata dallo Stato per giustificare la sua gestione del gioco d'azzardo e generalmente accettata.

Postato il 28/10/2013 09:49 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 5386 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: gioco d'azzardo - gioco d'azzardo legale - GAP - dipendenza - gioco d'azzardo illegale

  • ""SISTEMA" GRATTA & VINCI"
    05/11/2018 09:45

    IL FATTORE CRITICO DI SUCCESSO DEL GIOCO D'AZZARDO È LA DIPENDENZA, COME DIMOSTRANO I NUMERI DEI GRATTA & VINCI

  • "ALLARME AZZARDO"
    21/10/2018 09:47

    LO STUDIO DELL'ISS FORNISCE UNA FOTOGRAFIA DRAMMATICA E ALLARMANTE DEL FENOMENO DEL GIOCO D'AZZARDO IN ITALIA, ANCHE MINORILE

  • "RACCOLTA, SPESA E GIOCO D'AZZARDO PATOLOGICO"
    15/10/2018 10:36

    LA COMUNICAZIONE IN MATERIA DI GIOCO D'AZZARDO STA DIVENTANDO SEMPRE PIU' OMISSIVA E INGANNEVOLE, PER MASCHERARE IL REALE PERICOLO DI DIPENDENZA CHE IL GIOCO D'AZZARDO COMPORTA

  • "LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CONTE"
    03/10/2018 09:41

    UNA MISURA DI PREVENZIONE EFFICACE E IMMEDIATA PER FRONTEGGIARE L'EMERGENZA SOCIALE RAPPRESENTATA DAL GIOCO D'AZZARDO

  • "PUBBLICAZIONE"
    05/09/2018 09:24

    UN LIBRO CHE AFFRONTA, SENZA IPOCRISIE, I TANTI INGANNI E PERICOLI CHE SI NASCONDONO NEI MECCANISMI DEI GIOCHI D'AZZARDO E NELLA LORO COMUNICAZIONE

  • ""QUESTO GIOCO NUOCE ALLA SALUTE""
    21/08/2018 11:38

    IN ITALIA, QUANDO UNA LEGGE NON VIENE OSSERVATA, SE NE FA UN'ALTRA, CON IL MEDESIMO CONTENUTO

  • "L'IPOCRISIA VIETATA PER LEGGE"
    03/08/2018 11:59

    GLI EMENDAMENTI AL DECRETO LEGGE "DIGNITÀ", APPROVATI IN COMMISSIONE, SUSCITANO ULTERIORI RIFLESSIONI SUL GIOCO D'AZZARDO

  • "SE NON È ZUPPA ..."
    24/07/2018 08:39

    IN ITALIA SIAMO MAESTRI NEL TROVARE L'INGANNO, UNA VOLTA FATTA LA LEGGE.

created by: Paolucci Simone