Cerca nei Posts:
Ricerca avanzata
Sottoscrivi Feeds
RSS | ATOM | RDF
Seguici
su Facebook

Archivi dei Posts

G&V "LEGALIZZATI"

PER I MONOPOLI IL GIOCO D'AZZARDO LEGALE E' QUELLO "SPACCIATO" DAI SUOI CONCESSIONARI, ANCHE SE NON RISPETTA LE NORME DETTATE IN MATERIA DALLA LEGGE


 La legge obbliga il concessionario a indicare sui gratta & vinci il divieto di gioco ai minori, il rischio dipendenza derivante dalla pratica del gioco, e la probabilità di vincita.

Il concessionario, in parte interpretando la norma a proprio vantaggio, ha nascosto sul retro dei biglietti il divieto di gioco ai minori e la formule di avvertimento sul rischio dipendenza , rendendo le informazioni "invisibili", in parte ignorandola completamente, per quanto riguarda la probabilità di vincita, non ha inserito sui biglietti questa informazione , limitandosi a invitare i giocatori a consultare il sito dei monopoli.

Abbiamo pensato di effettuare un semplice esperimento, provare a "legalizzare" un biglietto g&v, nel senso di renderlo conforme alla disciplina normativa, inserendo in esso tutte le informazioni richieste dalla legge, in modo corretto.

Sulla sua facciata anteriore, nella dovuta evidenza, il divieto di gioco ai minori e la formula di avvertimento sul rischio dipendenza, sul retro, l'indicazione delle probabilità di vincita, accanto alla indicazione dei premi .

Quest'ultima informazione non è completa, perché il dato relativo alle probabilità di vincita non viene fornito dai monopoli, né dal concessionario, relativamente a tutti i premi, neppure nel decreto che istituisce la lotteria.

Abbiamo allegato al post, accanto a un biglietto della lotteria "nuovo miliardario", il biglietto "legalizzato".

L'esperimento , anche se realizzato con mezzi di fortuna, ci sembra riuscito, e dimostra comunque come la possibilità di rispettare la legge, osservando le norme dettate a tutela della salute dei giocatori, sia concreta .

Allegati:


La ringrazio per i complimenti. La questione segnalata con il post del 14 gennaio pone la dopmanda se sia nata prima la gallina o prima l'uovo. Nel caso di specie, prima il biglietto o prima il decreto che lo introduce?
Mi sembra "interessante" come i monopoli abbiano risolto il problema, non ritirando i biglietti, peraltro con meno numeri per i giocatori, ma modificando il dcereto, già approvato dalla Corte dei Conti, parlando appunto di un mero errore.
Grazie ancora per i Suoi apprezzamenti e continui a seguirci

Inserito il 29/08/2014 09:22 da Osvaldo Asteriti

Complimenti per il suo sito e per la sua attività.Ho letto il post da Lei indicato ma non risponde affatto al mio dubbio. Trattasi di pacchiano errore tra quanto deliberato e quanto poi stampato.Anzi mi meraviglia che ci sia stato bisogno di 4 denunce(tra cui la sua)anzichè attivare un controllo automatico da parte del gestore(ora GTech di De Agostini).Il mio dubbio è un altro : se "per ERRORE" NON vengono stampati biglietti che devono essere vincenti(riguarda TUTTI i G&V) chi se ne accorge e li corregge?Mi pare di poter concludere nuovamente : NESSUNO. Del resto sono dubbi già avanzati in una interessante inchiesta del sito www.linkiesta.com (che ha ripreso anche Lei in qualche parte di questo sito).A proposito la stampa(che avviene hegli States) è Random oppure elaborata tramite matrici ad hoc? Non è la stessa cosa se i "vincenti" vengono allocati in una certa posizione oppure in un'altra(ad esempio alla fine oppure all'inizio della vendita).Complimenti, grazie e cordiali saluti

Inserito il 28/08/2014 15:58 da Statistico

Mi scuso per l'informazione incompleta. Mi riferivo all'aggiornamento postato su questo blog in data 14 gennaio 2013 con il titolo "IL GIOCO D'AZZARDO LEGALE", relativo alla lotteria istantanea "Un Mare d'oro".

Inserito il 27/08/2014 11:27 da Osvaldo Asteriti

Posso avere cortesemente il link? Grazie

Inserito il 26/08/2014 12:10 da Statistico

Per scoprire come i monopoli e il concessionario gestiscono "gli errori" invitiamo a leggere il post del 14 gennaio 2013, in materia di gratta & vinci.

Inserito il 26/08/2014 10:13 da Osvaldo Asteriti

Una curiosità : nel caso in cui per errore o per distrazione non venissero stampati G&V che devono essere vincenti in base alla delibera di AAMS chi se ne accorgerebbe? Da alcune indagini lette in rete, delle quali alcune molto informate e ben documentate si deduce che NESSUNO, a parte il gestore,ha la possibilitaà di rilevare gli errori.Ed alcune statistiche raccolte sul territorio, in maniera non scientifica, farebbero pensare che errori, soprattutto sulle ipotetiche vincite di piccolo/medio taglio (100,500,1.000)ce ne sarebbero. Cordiali saluti

Inserito il 25/08/2014 20:12 da Statistico
Pag. 1 di 1
  • "DAL GIOCO D'AZZARDO AL GAP"
    15/11/2017 10:15

    NELLA LORO COMUNICAZIONE, FALSA E INGANNEVOLE, IN MATERIA DI GIOCO D'AZZARDO, I MONOPOLI MILLANTANO LA CATEGORIA DEL GIOCO RESPONSABILE, SENZA AVVERTIRE I GIOCATORI DEI REALI RISCHI CHE CORRONO

  • "LA PROBABILITÀ DI PERDITA NEI G&V"
    20/10/2017 16:42

    INVECE DELLA PROBABILITÀ DI VINCITA, COMUNQUE NON INDICATA, SUI BIGLIETTI GRATTA & VINCI DOVREBBE ESSERE INDICATA LA PROBABILITÀ DI PERDITA

  • "COSA (NON) È IL GIOCO D'AZZARDO"
    12/10/2017 16:37

    DEFINIRE COSA NON È IL GIOCO D'AZZARDO, AIUTA A CONFERMARE LE RAGIONI A SOSTEGNO DELLE AZIONI PER CONTRASTARLO

  • "LA PREVENZIONE DEL GIOCO D'AZZARDO"
    06/10/2017 10:28

    UN RUOLO DECISIVO NELL'AZIONE DI PREVENZIONE E CONTRASTO AL GIOCO D'AZZARDO SPETTA AI COMUNI

  • "IL DATO MISTERIOSO"
    25/09/2017 16:25

    QUANTO HANNO SPESO NEL 2016 GLI ITALIANI PER I GIOCHI D'AZZARDO? QUESTO DATO RIMANE IL PIU' OSCURO DEL SETTORE

  • "IL NEMICO PUBBLICO N. 1"
    07/09/2017 15:17

    IL GIOCO D'AZZARDO, DEFINITO IPOCRITAMENTE "GIOCO CON VINCITE IN DENARO", RAPPRESENTA ORMAI UNA VERA EMERGENZA NAZIONALE, UNO DEI PIÙ GRAVI ATTENTATI ALLA VITA DELLE PERSONE, COMPRESA LA SALUTE

created by: Paolucci Simone