Cerca nei Posts:
Ricerca avanzata
Sottoscrivi Feeds
RSS | ATOM | RDF
Seguici
su Facebook

Archivi dei Posts

Ricerca per tag: '10 e lotto'

"10ELOTTO, QUESTO SÌ CHE È UN GIOCO" ...D'AZZARDO

LA DIPENDENZA APPARE SEMPRE DI PIÙ IL VERO FATTORE DI SUCCESSO DEL GIOCO D'AZZARDO LEGALE


 Il 10eLOTTO è uno dei giochi d'azzardo dotati di maggiore potenzialità lesiva tra quelli offerti dai monopoli, capace da solo di mettere a repentaglio la salute dei giocatori, con la ripetitività ossessiva e la frequenza delle sue 228 estrazioni al giorno, una ogni 5 minuti, che vengono trasmesse su monitor piazzati presso i tabaccai.

Il 10eLOTTO nasce nel 2009 come formula opzionale e complementare del lotto, per giocare al 10eLOTTO insomma era necessario giocare al lotto, secondo due modalità, immediata o collegata alle estrazioni del lotto. Importo di giocata minimo € 0,50 e massimo 10, con premio massimo fissato a 500 mila volte la posta. (vincita massima, come per il lotto, € 6 milioni).

Era prevista inoltre, per stimolare opportunamente il rigioco, e "fidelizzare" i giocatori, un certo numero di "premi istantanei", uno ogni 14 giocate a livello nazionale, che restituiva ... 1 volta la posta, cioè la puntata. Una chiara induzione a rigiocare. Il pay out veniva fissato al 50% delle poste di gioco.

Già nel 2010, il 10eLOTTO si svincolava dagli angusti limiti del gioco del lotto, con le sue tre estrazioni settimanali, e veniva riconosciuto come modalità autonoma del gioco del lotto, con l'aggiunta di una modalità di estrazione, ad intervallo di tempo dalle 7 alle 24 ogni 5 minuti, con un totale massimo di 204 estrazioni al giorno, passando così da 3 estrazioni settimanali a ... 1.428.

L'importo minimo della giocata veniva raddoppiato, passando a un euro, mentre veniva prevista la possibilità di giocate multiple, fino ad un massimo di 20 concorsi, (quando era "collegato" al gioco del lotto, il limite era fissato in 6 concorsi), l'importo massimo della giocata fissato in € 200 e il premio massimo portato a un milione di volte la posta, sempre con il limite dei 6 milioni.

A conferma che la dipendenza rappresenta la vera chiave di volta nel successo del gioco d'azzardo, nel 2011 il numero massimo di concorsi successivi su cui puntare in una volta sola viene elevato a 50 (250 minuti, più di quattro ore) e la raccolta di gioco viene aumentata di due ore, resa quindi possibile dalle 5 alle 24 di tutti i giorni, con un massimo di 228 estrazioni giornaliere.

Intanto nel 2012, per il 10eLOTTO con modalità di estrazione frequente viene introdotta la possibilità di stampare le 50 giocate in un unico scontrino, per agevolare i giocatori e farli aspettare di meno, come chiarito dal provvedimento.

Infine, pochi giorni fa, è stato emanato l'ultimo provvedimento, almeno finora, che ha determinato che " L'importo complessivo dello scontrino emesso per più concorsi consecutivi per la partecipazione al 10eLOTTO in modalità frequente, dato dal prodotto della posta di gioco per singolo concorso per il numero totale dei concorsi richiesti, non può essere superiore a euro 1.000,00."

Due ultime notazioni: la raccolta del 10eLOTTO on line, con estrazione ogni 5 minuti, è effettuata dalle ore 0,00 alle ore 24 di tutti i giorni della settimana, mentre né sulle schedine, né sugli scontrini di gioco, compare ancora oggi l'indicazione della probabilità di vincita, obbligatoria dal gennaio 2013, in forza di quanto disposto dal decreto Balduzzi.

Come dice la pubblicità con Totti, "10eLOTTO, questo sì che è un gioco", sì ma d'azzardo.

Postato il 06/04/2017 12:00 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 1333 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: gioco d'azzardo - 10 e lotto - dipendenza

"10ELOTTO, QUESTO SÌ CHE È UN GIOCO" ...D'AZZARDO

LA DIPENDENZA APPARE SEMPRE DI PIÙ IL VERO FATTORE DI SUCCESSO DEL GIOCO D'AZZARDO LEGALE


 Il 10eLOTTO è uno dei giochi d'azzardo dotati di maggiore potenzialità lesiva tra quelli offerti dai monopoli, capace da solo di mettere a repentaglio la salute dei giocatori, con la ripetitività ossessiva e la frequenza delle sue 228 estrazioni al giorno, una ogni 5 minuti, che vengono trasmesse su monitor piazzati presso i tabaccai.

Il 10eLOTTO nasce nel 2009 come formula opzionale e complementare del lotto, per giocare al 10eLOTTO insomma era necessario giocare al lotto, secondo due modalità, immediata o collegata alle estrazioni del lotto. Importo di giocata minimo € 0,50 e massimo 10, con premio massimo fissato a 500 mila volte la posta. (vincita massima, come per il lotto, € 6 milioni).

Era prevista inoltre, per stimolare opportunamente il rigioco, e "fidelizzare" i giocatori, un certo numero di "premi istantanei", uno ogni 14 giocate a livello nazionale, che restituiva ... 1 volta la posta, cioè la puntata. Una chiara induzione a rigiocare. Il pay out veniva fissato al 50% delle poste di gioco.

Già nel 2010, il 10eLOTTO si svincolava dagli angusti limiti del gioco del lotto, con le sue tre estrazioni settimanali, e veniva riconosciuto come modalità autonoma del gioco del lotto, con l'aggiunta di una modalità di estrazione, ad intervallo di tempo dalle 7 alle 24 ogni 5 minuti, con un totale massimo di 204 estrazioni al giorno, passando così da 3 estrazioni settimanali a ... 1.428.

L'importo minimo della giocata veniva raddoppiato, passando a un euro, mentre veniva prevista la possibilità di giocate multiple, fino ad un massimo di 20 concorsi, (quando era "collegato" al gioco del lotto, il limite era fissato in 6 concorsi), l'importo massimo della giocata fissato in € 200 e il premio massimo portato a un milione di volte la posta, sempre con il limite dei 6 milioni.

A conferma che la dipendenza rappresenta la vera chiave di volta nel successo del gioco d'azzardo, nel 2011 il numero massimo di concorsi successivi su cui puntare in una volta sola viene elevato a 50 (250 minuti, più di quattro ore) e la raccolta di gioco viene aumentata di due ore, resa quindi possibile dalle 5 alle 24 di tutti i giorni, con un massimo di 228 estrazioni giornaliere.

Intanto nel 2012, per il 10eLOTTO con modalità di estrazione frequente viene introdotta la possibilità di stampare per le 50 giocate un unico scontrino, per agevolare i giocatori e farli aspettare di meno, come chiarito ipocritamente dal provvedimento.

Infine, pochi giorni fa, è stato emanato l'ultimo provvedimento, almeno finora, che ha determinato che " L'importo complessivo dello scontrino emesso per più concorsi consecutivi per la partecipazione al 10eLOTTO in modalità frequente, dato dal prodotto della posta di gioco per singolo concorso per il numero totale dei concorsi richiesti, non può essere superiore a euro 1.000,00."

Due ultime notazioni: la raccolta del 10eLOTTO on line, con estrazione ogni 5 minuti, è effettuata dalle ore 0,00 alle ore 24 di tutti i giorni della settimana, mentre né sulle schedine, né sugli scontrini di gioco, compare ancora oggi l'indicazione della probabilità di vincita, obbligatoria dal gennaio 2013, in forza di quanto disposto dal decreto Balduzzi.

Come dice la pubblicità, quella con Totti, "10eLOTTO, questo sì che è un gioco", sì ma d'azzardo.

Postato il 06/04/2017 11:32 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 3168 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: gioco d'azzardo - 10 e lotto - dipendenza

PUBBLICITÀ E "INCITAMENTO AL GIOCO" (D'ZZARDO)

IL DECRETO BALDUZZI VIETA I MESSAGGI PUBBLICITARI CHE EVIDENZIANO "INCITAMENTO AL GIOCO OVVERO ESALTAZIONE DELLA SUA PRATICA", SANZIONANDO L'INOSSERVANZA DEL DIVIETO


 La pubblicità rappresenta un aspetto critico del gioco d'azzardo, su cui molti chiedono al Governo nuovi e più incisivi interventi limitativi o addirittura il divieto totale.

Attualmente, il decreto Balduzzi vieta i messaggi pubblicitari nei quali si evidenzi "incitamento al gioco ovvero esaltazione della sua pratica". La violazione della disposizione è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da centomila a cinquecentomila euro, ma l'attività di contestazione degli illeciti e di irrogazione delle sanzioni è affidata...

Continua a leggere

Postato il 02/12/2016 15:55 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 4526 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: gioco d'azzardo - pubblicità - 10 e lotto - gratta e vinci

PUBBLICITÀ E "INCITAMENTO AL GIOCO" (D'ZZARDO)

IL DECRETO BALDUZZI VIETA I MESSAGGI PUBBLICITARI CHE EVIDENZIANO "INCITAMENTO AL GIOCO OVVERO ESALTAZIONE DELLA SUA PRATICA", SANZIONANDO L'INOSSERVANZA DEL DIVIETO


 La pubblicità rappresenta un aspetto critico del gioco d'azzardo, su cui molti chiedono al Governo nuovi e più incisivi interventi limitativi o addirittura il divieto totale.

Attualmente, il decreto Balduzzi vieta i messaggi pubblicitari nei quali si evidenzi "incitamento al gioco ovvero esaltazione della sua pratica". La violazione della disposizione è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da centomila a cinquecentomila euro, ma l'attività di contestazione degli illeciti e di irrogazione delle sanzioni è affidata ... ai monopoli, nonostante la loro evidente posizione di conflitto di interessi.

E' difficile immaginare una pubblicità che non "inciti" a consumare il prodotto o utilizzare il servizio che promuove. Difficile, ma non impossibile, basterebbe ad esempio che la pubblicità fornisse ai consumatori una informazione adeguata e corretta, peraltro come prescritto dal codice del consumo, senza limitarsi a suggestionarli, esclusivamente per indurli a giocare d'azzardo.

Se si esamina tutta la pubblicità oggi trasmessa in materia di giochi d'azzardo legali, su qualsiasi media, si matura la certezza che la norma non viene in alcun modo osservata.

Basta pensare alla pubblicità dei gratta e vinci, caratterizzata dal claim "Ti piace vincere facile?", che oltre a violare la norma richiamata, incitando al gioco, viola anche il disposto dell'articolo 1, comma 939 della legge di stabilità 2016, che vieta la pubblicità che induce a confondere la facilità del gioco con la facilità della vincita.

Altro esempio, la pubblicità del 10 e lotto, con Totti in qualità di testimonial, che contiene un vero e proprio incitamento al gioco d'azzardo, e una esaltazione la sua pratica. Un gioco d'azzardo pericoloso per la salute, con estrazioni ogni 5 minuti tutto il giorno, tutti i giorni, viene presentato come un gioco divertente e innocente, con il messaggio "10 e lotto, questo sì che è un gioco"

La pubblicità viene trasmessa senza informare il giocatore sulle sue probabilità di vincita, nonostante l'obbligo in tal senso previsto nella disposizione dell'articolo 7, comma 4 bis del decreto Balduzzi, secondo cui:"La pubblicità dei giochi che prevedono vincite in denaro deve riportare in modo chiaramente visibile la percentuale di probabilità di vincita che il soggetto ha nel singolo gioco pubblicizzato".

Per ridurre l'impatto della pubblicità del gioco d'azzardo basterebbe applicare la pur scarsa normativa esistente, senza continuare a richiedere al Governo, come fanno molti, politici e non, l'adozione di nuove norme limitative che il Governo non ha alcuna intenzione di introdurre.

La legalità non si costruisce attraverso la richiesta ed eventualmente l'approvazione di nuove leggi, ma con l'osservanza di quelle esistenti.

Postato il 02/12/2016 15:50 in 'Aggiornamenti' da Asteriti Avv. Osvaldo
Il post è stato visitato 1564 volte.
Ci sono 0 commenti, commenta anche tu.
Tags: gioco d'azzardo - pubblicità - 10 e lotto - gratta e vinci

Pag. 1 di 2
  • "IL NEMICO PUBBLICO N. 1"
    07/09/2017 15:17

    IL GIOCO D'AZZARDO, DEFINITO IPOCRITAMENTE "GIOCO CON VINCITE IN DENARO", RAPPRESENTA ORMAI UNA VERA EMERGENZA NAZIONALE, UNO DEI PIÙ GRAVI ATTENTATI ALLA VITA DELLE PERSONE, COMPRESA LA SALUTE

  • "TI PIACE VINCERE FACILE? "
    31/08/2017 16:15

    I "NUMERI" SVELANO LE RAGIONI DEL SUCCESSO DELLE LOTTERIE ISTANTANEE MA ANCHE DELLA LORO PERICOLOSITÀ

  • "G&V: IL KILLER SILENZIOSO"
    24/08/2017 11:20

    IL GIOCO D'AZZARDO, IN GENERALE, E I GRATTA E VINCI, IN PARTICOLARE, SONO COME L'IPERTENSIONE ARTERIOSA, UN KILLER SILENZIOSO DI CUI SI SOTTOVALUTA IL PERICLO FINO A CHE NON E' TROPPO PTARDI

  • "IL MILIARDARIO"
    18/08/2017 09:21

    IL BIGLIETTO DEL G&V "IL MILIARDARIO" RAPPRESENTA UN PERFETTO "CATALOGO" DEGLI INGANNI NASCOSTI NELLE LOTTERIE ISTANTANEE

  • "IL GIOCO D'AZZARDO PIÙ INSIDIOSO CHE CI SIA"
    27/07/2017 09:28

    I GRATTA & VINCI SONO IL GIOCO D'AZZARDO PIÙ INSIDIOSO CHE CI SIA SUL MERCATO, CAPACI DI TRASCINARE CHIUNQUE VERSO LA DIPENDENZA

  • "PICCOLE VINCITE: L'ILLUSIONE CHE PORTA AL DISASTRO"
    21/07/2017 10:37

    PER FARE PREVENZIONE E CONTRASTARE IL PERICOLO DI GAP, I MONOPOLI DOVREBBERO MODIFICARE LA STRUTTURA PREMI DEI GIOCHI CON VINCITE IN DENARO

  • "AZZARDO E DIPENDENZA"
    13/07/2017 15:03

    IL VERO FATTORE CRITICO DI SUCCESSO DEL BUSINESS DEL GIOCO D'AZZARDO È LA DIPENDENZA

created by: Paolucci Simone